Mission (Acr Onlusdifatto..)

..“ACR (CRV e ACR con Aics e Onlus di fatto) svolge un’attività socio-culturale di prevenzione al BULLISMO. -‘dal 1987 ad oggi ”.. combatte le DEVIANZE GIOVANILI-il Cyberbullismo e "Bulli e Bullismo.. Vandali e Vandalismo” con l'OSCAR e crea protocolli d’intesa, tra operatori sociali, Associazioni, e Comitati. Breve Storia del Concorso di poesia/arti e mestieri OSCAR: Nasce nel 1987 a Milano, da un'intuizione di Sergio Dario Merzario, Rio, Semenza, Maderna e altri, prende il via il Concorso "IL BAGGESE". Acr, Repo e Paza nel 1999, lo trasformano nel trofeo lombardo ( che nel 2002 diviene TROFEO LOMBARDO LIGURE). Nel 2006 diventa OSCAR Internazionale CONTRO il BULLISMO con il contributo di Sergio Dario Merzario, Ketti Concetta Bosco , le biblioteche e l'Unicef Prov. di IMPERIA!” .. per il 2014-5 il 1° PREMIO è stato vinto dalla Scrittrice e Poetessa GIUSEPPINA MELIDONI ‘ all'UNANIMITÀ’ con il LIBRO - "SCILLA E CARIDDI. NOI DUE PER SEMPRE”- Recensione della GIURIA: L’opera della Scrittrice e poetessa Giuseppina Melidoni esalta e mitizza, giustamente, l’amore come valore e “anelito” che ogni coppia dovrebbe ricercare per realizzare quel mandato famigliare esemplare per i figli. Affinchè amare e gioire del proprio sentimento venga valorizzato e portato ad esempio, nell’ UNIVERSITA’ della VITA! Giuseppina, riesce a trasfondere quei sentimenti che sono via, via scemati al dì d’oggi. Pertanto riteniamo che Le venga attribuito il primo premio 2014-2015 del Concorso Letterario Internazionale “Personaggio dell’anno” 1° Edizione di Acr e Crv. -FINALISTA: LORENA FALCI BIANCONI “ con il LIBRO – UNA PENNA PER NELLY” -FINALISTA: MARIA RIZZOTTO “con il LIBRO – QUANDO IL PIAVE MORMORAVA” -FINALISTA: GIORGIO GALLI DI SANREMO “con il libro POESIE" dalla GIURIA PRESIEDUTA DALL’ASS. CARMELA ROZZA r con i GIURATI: ATTILIO ZAPPATERRA, KETTI BOSCO, SERGIO MERZARIO, FEDERICA TASSARA, DON GINO RIGOLDI, PRESIDE Prof. VINCENZO COSTABILE, PASQUALE SALVATORE e LIDIA LANDI).Ora parte la 2a Edizione del CONCORSO LETTERARIO INTERNAZIONALE “PERSONAGGIO DELL’ANNO 2016-2017”https://www.youtube.com/watchv=9F4qil3H_hk&list=PLzQ9_eEfNCLxwe9T0zHQEw9UBab0F0dcF&index=1
associazione@acraccademia.it. clubturati.blogspot.it/ www.youtube.com/watch?v=9F4qil3H_hk

sabato 31 marzo 2012

ORA DELLA TERRA... a cura di acraccademia.it

http://blog.libero.it/acrcrv/

www.incologia-como.it
www.acraccademia.it
 ... PALAZZO MARINO E CASTELLO SFORZESCO DOMANI SPENGONO LE LUCI CONTRO I CAMBIAMENTI CLIMATICI

Milano, marzo-aprile 2012 – Milano contribuisce alla lotta contro i cambiamenti climatici. Dopo aver aderito all’evento mondiale del WWF ‘Earth Hour – L’Ora della Terra’ e aver concesso il Patrocinio, il Comune, sabato 31 marzo, spegnerà le luci di Palazzo Marino e del Castello Sforzesco. I due edifici simbolo della città rimarranno spenti per un’ora, dalle 20.30 alle 21.30. ..“Fin dall’inizio del mandato – ha affermato il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia – ci siamo impegnati nell’attuazione di politiche mirate alla sostenibilità ambientale. Domani tutto il mondo sarà unito per uno degli obiettivi più importanti a livello globale, operare per un futuro più sostenibile. A un grande evento simbolico come lo spegnimento di monumenti ed edifici, deve seguire l’azione quotidiana che coinvolga tutti i cittadini, perché ognuno di noi può contribuire modificando il proprio stile di vita. La lotta ai cambiamenti climatici passa anche dal risparmio energetico e da gesti simbolici, ma concreti e globali come questi”.  “Spegnere le luci, nell’ambito dell’iniziativa ‘L’Ora della Terra’ – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Pierfrancesco Maran – è un gesto simbolico contro i cambiamenti climatici, ma anche un’ulteriore testimonianza del nostro impegno concreto verso la trasformazione di Milano in città sostenibile. Sono sempre di più i milanesi che hanno compreso come le scelte quotidiane possono fare la differenza, anche nei piccoli gesti: muoversi con i mezzi, con la bici, con il sistema di bike sharing e car sharing non solo è conveniente ma consente di vivere la città in modo diverso, più umano oltre che sostenibile. Anche Area C, premiata proprio dal WWF come esempio di buona pratica, va in questa direzione”.
CASA, INAUGURATO NUOVO STABILE ERP IN VIA MAGOLFA. GUIDA E CASTELLANO CONSEGNANO ALLE FAMIGLIE LE CHIAVI DI 21 ALLOGGI
Milano, 30 marzo 2012 - Le chiavi di 21 nuovi appartamenti sono state consegnate ad altrettante famiglie dalla vicesindaco Maria Grazia Guida e dall’assessore alla Casa e Demanio Lucia Castellano, in via Pichi-Magolfa, zona Navigli.
All’inaugurazione dello stabile di edilizia popolare, che si è svolta alla presenza del Consiglio di Zona 6, dei consiglieri della Commissione Casa e Demanio e dei sindacati inquilini, hanno partecipato anche il Presidente di Aler Loris Zaffra e il Direttore generale Domenico Ippolito. “La consegna di questi appartamenti - ha dichiarato il Sindaco Giuliano Pisapia – mi rende orgoglioso perché dimostra concretamente il nostro impegno per dare un reale aiuto alle famiglie, soprattutto a nuclei con figli, in questo difficile momento di crisi economica. Sviluppare e sostenere l’edilizia residenziale pubblica è per noi una priorità, e certamente proseguiremo su questa strada, per rispondere ai tanti bisogni presenti nella nostra città. Via Magolfa si trova in una zona storica e bellissima di Milano, a due passi dalla Darsena, un altro luogo che presto sarà riqualificato. Da oggi 21 famiglie hanno un nuovo alloggio che, sono convinto, farà loro ritrovare un po’ di serenità. Grazie a tutti coloro che hanno lavorato per rendere possibile la consegna di questi appartamenti“.
“La nostra Amministrazione – ha evidenziato la vicesindaco Maria Grazia Guida – è impegnata sul fronte del diritto alla casa con una particolare attenzione alle giovani generazioni. Per questo dare una possibilità abitativa a queste famiglie è un’operazione di grande valore sociale. Altrettanto importante è la collocazione di questi alloggi in una zona di pregio della città, a dimostrazione che l’edilizia residenziale pubblica non va confinata in periferia, ma deve attraversare tutti i quartieri. Anche così costruiamo coesione sociale”. “È una grande gioia – ha dichiarato l’assessore Castellano – poter consegnare le chiavi di casa a famiglie che erano in lista d’attesa per un alloggio popolare. In un momento di crisi economica e di emergenza abitativa, è un nuovo segnale di attenzione da parte della Giunta, dopo l’inaugurazione dei 48 alloggi di via Gonin consegnati a dicembre. Lo stabile di via Magolfa era pronto da due anni, ma è rimasto chiuso e inutilizzato senza che la precedente Amministrazione ne decidesse la destinazione. Siamo riusciti a preservarlo dalla vendita e a destinarlo esclusivamente all’edilizia popolare. Così che a partire da oggi queste famiglie abiteranno in una zona semi-centrale della città e in alloggi nuovi di zecca”.
Gli alloggi sono assegnati per la maggior parte a famiglie con minori (una sola coppia senza figli), mentre gli altri sono destinati a persone sole (anziani e o soggetti con disabilità).
Il nuovo edificio di edilizia residenziale pubblica rientra in un Piano di Recupero urbano realizzato da un privato in un’area un tempo in forti condizioni di degrado. Complessivamente il progetto prevede la costruzione di stabili a destinazione residenziale nell’area compresa tra le vie Magolfa, Pichi, Gola e l’Alzaia Naviglio Pavese. E comprende come opere a scomputo oneri, oltre alla realizzazione di uno stabile da cedere gratuitamente al Comune di Milano, anche la ristrutturazione di un fabbricato esistente e la realizzazione di un livello interrato destinato a parcheggi.  Responsabile del Piano di recupero urbano è l’Immobiliare ‘Fabrica’, già operativa sul fronte sociale con la realizzazione di residenze per anziani, centri di ricerche, campus universitari. Per questo intervento particolare attenzione è stata posta al rispetto di un’area storica milanese, come quella di Magolfa, e delle architetture esistenti.

Segreteria Ufficio Stampa Tel. +39 02 884 50150

http://www.acraccademia.it/Il%20Baggese%20pag%201.html
http://www.oncologia-como.it/contatti.htm
http://www.radioasso.it/index.html

Nessun commento:

Posta un commento